Sistema Sistri

Ricordiamo che l’utilizzo del sistema SISTRI è obbligatorio ad oggi per:
PRODUTTORI INIZIALI di RIFIUTI PERICOLOSI con più di 10 dipendenti
TRASPORTATORI di RIFIUTI PERICOLOSI
IMPIANTI di DESTINO di RIFIUTI PERICOLOSI
INTERMEDIARI di RIFIUTI PERICOLOSI

Sono rinviate al 31 Dicembre 2016 le sanzioni inerenti la gestione delle schede SISTRI (registro cronologico e schede area movimentazione). Pertanto, ai fini della tracciabilità delle movimentazioni dei rifiuti pericolosi nel 2016, si proseguirà contestualmente con la:

  • compilazione dei registri di carico e scarico rifiuti e dei formulari di identificazione rifiuti (sanzionabili in caso di mancanza o inesattezza dei dati);
  • compilazione delle schede SISTRI (non sanzionate fino al 31 dicembre 2016).

La proroga al 31 dicembre 2016 NON riguarda invece:

  • l’iscrizione al SISTRI delle aziende obbligate all’utilizzo del sistema (ad es. per l’apertura di nuove sedi, variazione del numero complessivo di dipendenti, ecc.);
  • l’obbligo del pagamento dei contributi 2016 (entro il 30 Aprile 2016).

Sono infatti attive dal 01 Aprile 2015 e resteranno efficaci anche per tutto il 2016, le sanzioni amministrative pecuniarie da € 15.500 a € 93.000 nel caso di mancata iscrizione e/o omesso pagamento dei contributi (ai sensi dell’art. 260bis, commi 1 e 2 D.Lgs. 152/2006).

www.rpagroup.it